Come si è visto in modo dettagliato nell’approfondimento dedicato all’isolamento termico e acustico, quando si decide di cambiare i serramenti per ridurre i consumi e l’inquinamento è fondamentale pensare anche alla sostituzione dei vecchi vetri con dei nuovi cristalli dal maggior potere isolante. Gran parte della dispersione di calore avviene infatti attraverso i vetri, la cui scelta è fondamentale anche per ridurre il volume del rumore percepito. Ma i doppi vetri possono essere applicati a qualunque tipo di serramento? Quali sono le caratteristiche tecniche dei doppi vetri? E quali sono le strategie per incrementare il più possibile l’isolamento termico e acustico di un edificio?

 

I più moderni modelli di serramento in PVC, legno e alluminio offrono dati eccellenti di isolamento termoacustico, grazie ai quali è possibile ridurre in modo significativo il ricorso agli impianti di riscaldamento o di condizionamento, consentendo di conseguenza di limitare anche i consumi, con vantaggi dal punto di vista economico ed ecologico. Tuttavia, perché costituiscano una barriera davvero efficace contro la dispersione di calore, anche i più moderni modelli di serramenti devono avvalersi di doppi vetri in grado di fungere da schermo contro il rumore e contro il freddo e il caldo.

Serramenti e doppi vetri rappresentano infatti un vantaggioso investimento in grado di assicurare il risparmio energetico in casa e sul luogo di lavoro. Procedere alla sostituzione dei vecchi serramenti è ancora più conveniente se si riesce ad approfittare degli incentivi fiscali offerti dal Governo al fine di favorire la riqualificazione architettonica e l’autosufficienza energetica degli edifici. I serramenti di nuova generazione in PVC, legno o alluminio, se abbinati ad opportuni modelli di doppi vetri (o vetrocamera) sono infatti in grado di contribuire a ridurre il ricorso agli impianti di riscaldamento e di condizionamento, con grande beneficio per tutta la collettività in termini di riduzione dell’inquinamento.

Le caratteristiche dei serramenti e dei vetri ad essi applicati sono infatti molto importanti ai fini della qualità della vita dei diversi ambienti. Riducendo il rumore e la dispersione di calore è infatti possibile rendere molto più accoglienti e a misura d’uomo le diverse stanze di casa e dell’ufficio. La tenuta dei serramenti all’aria e all’umidità è infatti una caratteristica tanto importante quanto la capacità di penetrazione dei raggi solari all’interno che, se da una parte garantisce l’importante presenza dell’illuminazione, dall’altra però contribuisce ad aumentare la temperatura della stanza in questione. La capacità del vetro di lasciar passare la luce all’interno, caratteristica quanto mai apprezzabile, corrisponde alla cosiddetta trasmissione luminosa (TL), il cui valore ottimale si attesta intorno all’80%; la quantità di energia solare che attraversa il vetro viene invece indicata dal fattore solare (FS), e dovrebbe essere pari a circa il 40%.

Ma vediamo insieme come sono fatti i doppi vetri. Il cosiddetto vetro camera (o doppio vetro) è costituito da due o più lastre di vetro tra cui viene interposto un telaio in alluminio di spessore variabile tra i 6 e i 15 mm. Per garantire la perfetta aderenza delle lastre, esse vengono giuntate tramite un telaio con un’apposita colla, per poi farle aderire con una speciale pressa in grado di creare una camera d'aria stagna tra i due vetri. Per sigillarlo definitivamente, intorno al vetro viene infine applicata una sostanza bi-componente che consente di aumentare l'isolamento termico e acustico dei serramenti. Per incrementare ulteriormente i valori di isolamento termico del vetrocamera, è sufficiente sostituire l’aria presente tra i due vetri con gas nobili come argon o kripton che, rispetto all'aria, sono caratterizzati da un minore coefficiente di scambio termico. Inoltre, l'isolamento termico può essere migliorato utilizzando dell'inox ricoperto da pellicola plastica, al posto dell’alluminio, per la realizzazione del telaio di supporto. Una volta che le lastre si sono solidificate alla perfezione, il doppio vetro è pronto per essere installato su qualsiasi tipo di serramento.

Dunque, come si è visto, i doppi vetri (o vetrocamera) sono adatti a essere montati su porte e finestre di qualsiasi genere e formato, e possono fornire un contributo fondamentale al fine di incrementare l’isolamento termico e acustico all’interno dei diversi ambienti. La Vetreria Re, attiva dal 1989 nella progettazione, realizzazione e installazione di elementi architettonici in vetro, propone ai propri clienti una vasta scelta di vetri di sicurezza, doppi vetri, vetrate artistiche, vetri per porte, finestre, pareti divisorie, box doccia e molto altro ancora.