La realizzazione di vetrate autoportanti pone diversi problemi di ordine tecnico ad architetti e ingegneri, che tuttavia oggi possono essere facilmente superati grazie all’utilizzo di alcuni sofisticati sistemi offerti dalla tecnica della lavorazione e posa in opera del vetro. In particolare, tali sistemi includono il sistema di fissaggio Spiderglass, che consente di realizzare sia i rivestimenti esterni di facciate di dimensioni anche notevoli, sia pareti in vetro per la separazione di ambienti interni e il vetro U-Glass, o vetro profilato a U, che consente di realizzare strutture di grandi dimensioni senza bisogno di intelaiature.

I principali problemi causati dalla realizzazione di facciate continue (in inglese curtain wall) includono tenuta all'acqua e all'aria, mantenimento delle prestazioni nel lungo periodo, comfort acustico, attenzione alle dispersioni termiche e all'effetto serra, possibilità di accesso alle superfici vetrate esterne. La superficie vetrata rappresenta da sempre un componente essenziale per la realizzazione delle facciate continue, ma l’utilizzo di vetrate autoportanti inizialmente causava problemi legati alla trasparenza del vetro stesso: mancanza di privacy, calore eccessivo e mancanza di isolamento termico e acustico sono inconvenienti che sono stati superati con l’introduzione di speciali vetri in grado di fornire prestazioni sempre più sofisticate e di sistemi di fissaggio sempre più sicuri e adatti anche per strutture ampie.

Ad esempio, il sistema di fissaggio puntuale del vetro Spiderglass, anche noto come sistema VEA, a parità di spessore delle lastre, permette di realizzare superfici vetrate autoportanti più ampie rispetto ai tradizionali sistemi di fissaggio. Caratterizzato dalla presenza di bulloni a giunto sferico in acciaio inox dette “rotulle”, il sistema di fissaggio Spiderglass consente numerose applicazioni, che includono la realizzazione di pensiline, facciate verticali autoportanti, pareti divisorie per interni o coperture di edifici. Grazie a ottimali doti di tenuta alle sollecitazioni ed elasticità, le vetrate autoportanti Spiderglass sono idonee per la realizzazione di strutture in vetro anche molto ampie, purché progettate tenendo conto delle limitazioni strutturali del vetro e delle sollecitazioni di carico ad esso applicate. Tuttavia, tenendo fermi questi punti, è possibile progettare e realizzare vetrate autoportanti in vetro che non cedano e non subiscano assestamenti sotto il proprio peso.

Anche il vetro U-Glass consente la realizzazione di facciate in vetro autoportanti per usi esterni o interni. Caratterizzato dalla tipica sezione a U e dalla superficie leggermente increspata in grado di diffondere uniformemente la luce e i raggi solari, il vetro U-Glass è un vetro profilato traslucido, disponibile in versione armata o basso emissiva che consente di realizzare pareti autoportanti, divisori, interpareti interne ed elementi decorativi, così come rivestimenti, coperture e pensiline, con posa verticale in parete semplice e doppia.